ITalian Aquascapers Union
Benvenuto sulla nostra pagina. Benvenuto nel nostro mondo.

 

“Un aquascaper è colui che crea un aquascape”

Tale termine deriva dall'’inglese “landscape”, ovvero “paesaggio, che unito alla parola aqua, fa riferimento ad un paesaggio sommerso.
Per l'’acquariologia, dunque, è stato opportunamente coniato il termine aquascaping” come l'arte di creare un paesaggio naturale in acquario. Alla base dell'aquascape c'è lo studio del layout, ovvero della disposizione dei vari elementi strutturali del nostro paesaggio acquatico (rocce , legni, piante, substrato, ecc).

Parlando di aquascaping noteremo come siano molti gli stili che contraddistinguono un layout.

Tuttavia essi hanno una matrice comune: sono tutti rappresentazioni o rivisitazioni di paesaggi naturali terrestri.

Il maestro Takashi Amano, padre dell’'aquascaping, afferma: "OSSERVARE LA NATURA PER IMPARARE DALLA NATURA! "


Immergersi nella Natura, osservando tutto ciò che ci circonda e lasciandoci rapire dai dettagli. Tutto potrebbe essere fonte d'ispirazione per un aquascaper. Imponenti montagne o dolci colline, un bosco o una distesa d'erba, un vecchio sentiero o un torrente in secca, una gola profonda o la riva di un fiume .

Dall'attenta osservazione dei particolari “delle strutture naturali sgorga la più pura ed immediata ispirazione per la creazione di un acquario naturale. Rocce ricoperte da muschi e felci, contorte radici avvolte da licheni, pietre usurate dal tempo e dalle intemperie che spuntano dal suolo, piante e muschi che colonizzano un ramo abbattuto e marcescente: tutto questo potrebbe diventare una fonte inesauribile di spunti e suggestioni creative.


Un aquascaper rielabora mentalmente tutti questi stimoli per determinare un layout, aggrappandosi soprattutto ai minimi e fondamentali dettagli, che strutturati in vasca andranno poi a fare la differenza tra un acquario ben fatto ed un emozionante scorcio di natura racchiusa in 5 vetri.

Per riversare in vasca lo scorcio di paesaggio idealizzato l'aquascaper progetta il layout, basato su un hardscape ben definito, ovvero sull'insieme nudo di legni, radici, pietre e sabbie, e su una scelta oculata di piante che, una volta cresciute ed armonizzatesi all'hardscape, renderanno all'osservatore la sensazione visiva del paesaggio che fino ad allora è stato solo nell'immaginazione dall'aquascaper.

Come si può intuire la base potente ed espressiva del nostro quadro vivente sommerso è data proprio dall'hardscape, ovvero dell'insieme delle strutture e degli elementi inanimati.

Il semplice posizionamento (studiato e mai casuale) di pietre e legni è una forma d'arte espressiva.

L'aquascaping è perciò arte, e l'aquascaper un artista. Il genio creativo, l'intuizione, la tecnica, la sensibilità di ogni aquascaper si riversa in ogni sua opera e connota come una firma ogni suo singolo lavoro. Come un pittore che lavora tanto tempo sul suo quadro, l'aquascaper ha una tela vivente che accudisce e fa crescere pazientemente per mesi e mesi, alternando momenti di sconforto a momenti di piena soddisfazione, guidato dal suo estro, dalle sue conoscenze e dalle sue capacità, fino al culmine, ovvero la migliore forma possibile della sua vasca.

A questo punto la foto conclusiva è il completamento dell'opera, ma già nella mente dell'aquascaper si sta delineando una nuova idea, un nuovo progetto, che prenderà presto forma nel nuovo layout e quindi nella nuova visione di paesaggio naturale sommerso.

 

ITAU nasce dall'’idea di 5 Aquascapers Italiani, che si danno come difficile obiettivo la promozione dell'’aquascaping made in Italy ad alti livelli in ambito mondiale, con il preciso compito di confrontarsi e crescere assieme al fine di creare una nutrita scuderia di aquascapers nostrani che siano in grado di competere con le varie realta' dell'aquascaping mondiale.

Non esiste un capo all’'interno del gruppo, solo appassionati volti a migliorarsi giorno dopo giorno, condividendo e divulgando il piu' possibile lo spirito dell'aquascaping.

Il sistema di ITAU, prevede una formazione al suo interno, denominata "ITAU WORKING GROUP",

la quale prevede l'inserimento periodico di validi aquascapers, i quali hanno dimostrato nel tempo caratteristiche uniche di bravura e unicità nell'eseguire aquascape.

Il Working Group pertanto è in continua espansione, è una scuola, dove sia i membri ufficiali del Team che i nuovi si confrontano sulle tecniche e sugli allestimenti, partecipando ai vari contest e manifestazioni.

Quando i ragazzi del Working Group avranno dimostrato bravura, risultati positivi nei contest e nelle varie manifestazioni live, potranno essere ammessi al TEAM Ufficiale.

Ciò serve ovviamente a spronare il gruppo a fare sempre meglio, a crescere e applicarsi sempre di più con l'obiettivo di essere sempre più competitivi a livello mondiale.

Si organizzeranno eventi e manifestazioni, confrontandoci con realtà internazionali.

Si offrirà supporto ai nuovi membri sul come realizzare al meglio un acquario di piante, attraverso tecniche e workshop.


 

Questo sito web utilizza i cookie per assicurare una migliore esperienza di navigazione.Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.